Lo stato dell’arte nella pulizia dei vetri. In tutta sicurezza.

Due sistemi (osmosi inversa e piattaforma aerea) diversi e collaudati, a seconda dell’altezza e delle condizioni ambientali.

Home » Servizi » Lavaggio Vetri

Quanto alti sono da terra i vetri che devi pulire?

La risposta a questa semplice domanda determina l’approccio corretto da seguire.

In breve, l’eterogeneità delle superfici esterne a cui ci si può trovare di fronte presuppone che non si possa utilizzare lo stesso “modus operandi” in tutte le situazioni.

In particolare, mentre le operazioni svolte da terra sono relativamente semplici da gestire,  il lavaggio dei vetri esterni in quota richiede una preparazione logistica, organizzativa e operativa dove nulla può essere lasciato al caso.

Dopo aver testato diverse soluzioni, AG Servizi ha consolidato due metodiche distinte per far fronte alle diverse esigenze delle aziende.

Lavaggio vetri con sistema ad osmosi inversa

Questo sistema per la pulizia rappresenta lo stato dell’arte nella tecnologia dell’igiene per le pareti e le superfici esterne in vetro. Grazie alla proprietà di osmosi inversa dell’acqua, il liquido utilizzato per la detersione è semplicemente acqua depurata, che diversamente dai detergenti lascia le vetrate e le pareti trattate senza aloni, strisce o tracce.

Ne consegue che questo innovativo sistema per il lavaggio esterno di vetrate e pareti non prevede l’uso del classico vello e tergivetro; l’operazione è eseguita sfruttando una macchina produttrice di acqua depurata. L’acqua viene pressurizzata e spinta all’interno di un’asta telescopica per poter raggiungere altezze fino a 15 metri.

Per il lavaggio è sufficiente strofinare in direzione verticale la spazzola applicata all’asta telescopica sulla superficie da pulire: la stessa resterà perfettamente pulita.

Nel dettaglio, il sistema ad osmosi inversa funziona in modo continuo allacciandosi alla presa elettrica (220 V) e ad un rubinetto.

L’acqua proveniente dal rubinetto attraversa 3 sistemi filtranti e 3 sistemi di membrane, spinta forzatamente fino a creare – appunto – un processo di osmosi inversa, che dà il nome al sistema.

Questo procedimento forzato (che va contro la naturale tendenza osmotica dei liquidi) fa sì che l’acqua si liberi dalle particelle di sporco e sedimenti in essa contenuti ed in uscita dalla macchina sia purissima e dotata di caratteristiche pulenti.

Ecco i principali vantaggi del sistema ad osmosi inversa:

  • Sicurezza: non servono scale, impalcature o piattaforme mobili. Il sistema è sufficientemente semplice da poter essere utilizzato anche da un operatore senza certificazioni specifiche. L’operatore rimane infatti con i piedi al sicuro a terra ed utilizza l’apposita asta telescopica in alluminio aeronautico per arrivare fino a 15 metri di altezza.
  • Rispetto per l’ambiente: oltre agli evidenti vantaggi dal punto di vista operativo, questo sistema ha il vantaggio di essere estremamente ecologico: come si è detto, anche se non vengono utilizzati detergenti di sorta, il risultato in termini di pulizia è comunque impeccabile.
  • Contenimento dei costi: ogni lavoro in quota richiede la presenza di almeno due operatori su una piattaforma mobile o trabattello. Il sistema da osmosi inversa può essere utilizzato da un singolo operatore.

La macchina per il lavaggio ad osmosi inversa è molto piccola ed è montata su due ruote elastiche che le permettono un facile trasporto sui gradini e su pavimentazioni irregolari (erba, ghiaia ecc).

Si possono quindi raggiungere anche zone impraticabili sia per le piattaforme mobili, sia per le semplici impalcature o scale (es. terreno sconnesso, prati erbosi, giardini, aiuole, barriere architettoniche, solai non portanti ecc.).

Questa circostanza comporta infine il vantaggio di non dover effettuare l’eventuale richiesta di permessi comunali, indispensabili in caso di occupazione di suolo pubblico.

Lavaggio vetri con piattaforma o in calata dal tetto (sopra i 15 metri di altezza) 

Nei casi in cui le superfici da pulire siano ad altezza tale da non essere raggiungibili da terra ci si trova di fronte ad un problema di effettiva raggiungibilità dei vetri stessi.

Per ovviare a questa circostanza, AG Servizi ha perfezionato negli anni due diversi sistemi.

Piattaforma aerea

Il sistema più consueto consiste nell’utilizzo di una piattaforma aerea (eventualmente dotata di braccio semovente) sulla quale l’operatore può lavorare in piena sicurezza. Il personale autorizzato è munito di patentino che attesta lo svolgimento di corsi formativi specifici e relativi aggiornamenti periodici.

Calata dal tetto

Nei casi in cui anche l’utilizzo della piattaforma non sia possibile (a causa, per esempio, della presenza di un giardino ai piedi dell’edificio che non permette il transito della stessa) la soluzione alternativa consiste nella calata dall’alto degli operatori.

L’attrezzatura utilizzata per la calata – periodicamente controllata e rispondente a norma di legge – è la stessa utilizzata dagli arrampicatori in parete. Il personale che svolge l’attività in parete è altamente preparato e specializzato, nonché dotato di patentino a norma di legge per l’esecuzione dell’attività.

Il servizio è erogabile solo nel rispetto della normativa vigente: sono necessari infatti sia la verifica della presenza di punti di aggancio sulla copertura, sia la possibilità di messa in sicurezza degli operatori tramite ancoraggi mobili certificati.

RICHIEDI LA TUA CONSULENZA GRATUITA

I nostri tecnici sono a tua disposizione per ascoltare le tue esigenze e trovare una soluzione. Contattaci subito!