Lavaggio di pannelli fotovoltaici

Grazie alla loro capacità di sfruttamento della fonte di energia rinnovabile per eccellenza – il sole – i pannelli fotovoltaici necessitano di manutenzione periodica sia per aumentare il loro rendimento, sia per aumentare la loro durata nel tempo.

Home » Servizi » Lavaggio Pannelli Fotovoltaici

La pulizia dei pannelli fotovoltaici è un’operazione necessaria

Il pannello solare è esposto agli agenti atmosferici per 365 giorni all’anno, e di conseguenza il suo stato di igiene iniziale si deteriora progressivamente.

Contrariamente a quanto si possa pensare, infatti, la pioggia contiene molte impurità, quindi di fatto non è in grado di “lavare” il pannello. Il vento, dal canto suo, trasporta molti detriti che contribuiscono a impolverarne la superficie riflettente. Anche gli escrementi dei volatili contribuiscono ad imbrattare il pannello, diminuendone progressivamente l’efficienza: studi scientifici dimostrano come un pannello sporco renda dal 5% al 20% in meno rispetto ad un pannello pulito.

Nel corso degli anni lo sporco accumulato può causare un deterioramento della superficie riflettente, diminuendo il suo potere recettore: da qui la necessità di una manutenzione periodica.

La pulizia dei pannelli fotovoltaici tramite acqua osmotizzata

Nel 90% dei casi, per pulire i pannelli è sufficiente usare acqua osmotizzata (non è sufficiente, né tantomeno consigliabile utilizzare l’acqua della rete idrica, in quanto il calcare e le impurità presenti si depositerebbero sulla superficie del pannello).

Il nostro servizio di pulizia per pannelli fotovoltaici prevede l’utilizzo di una macchina portatile lavavetri che, producendo acqua osmotizzata, permette di pulire la superficie del pannello in totale sicurezza per gli operatori, grazie all’utilizzo di un’asta telescopica in grado di raggiungere distanze dall’operatore anche di qualche metro.

Si tratta di un’innovazione che permette di risparmiare molto tempo rispetto a metodi più tradizionali, come ad esempio la classica “canna dell’acqua”  – ma anche l’idropulitrice (spesso dannosa perché rischia di provocare infiltrazioni nel pannello).

L’acqua osmotizzata è prodotta partendo dall’acqua proveniente dalla rete idrica che viene portata tramite un comune tubo flessibile alla macchina lavavetri, dove – spinta da una pompa idraulica – attraversa tre sistemi filtranti e tre sistemi di membrane, fino a creare un processo di osmosi inversa.

Questo procedimento forzato (che sfrutta la tendenza osmotica dei liquidi) fa sì che l’acqua in uscita dalla macchina venga liberata dalle particelle di sporco e dei sedimenti in essa contenuti, in modo da renderla purissima e dotata di caratteristiche pulenti.

La frequenza di pulizia dei pannelli fotovoltaici

Secondo la nostra esperienza, la frequenza minima per il lavaggio dei pannelli è di almeno 12 mesi. Non è infatti consigliabile pulire i pannelli con maggiore frequenza, in quanto risulterebbe antieconomico rispetto all’utilità dell’intervento.

L’intervento di pulizia da parte di personale qualificato

Il nostro metodo di pulizia dei pannelli fotovoltaici prevede l’esecuzione da parte di personale qualificato ed addestrato ai lavori in quota: i pannelli sono quasi sempre posizionati su tetti o coperture.

A questo proposito, AG Servizi organizza periodicamente corsi di formazione specifici per il proprio personale.

RICHIEDI LA TUA CONSULENZA GRATUITA

I nostri tecnici sono a tua disposizione per ascoltare le tue esigenze e trovare una soluzione. Contattaci subito!